Étienne Brûlé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Targa commemorativa in onore di Étienne Brûlé all'Old Mill Inn di Toronto.

Étienne Brûlé (Champigny-sur-Marne, 1592Ontario, 1633) è stato un esploratore francese.

Brûlé arrivò, giovanissimo, in Nordamerica nel 1608. Fu mandato da Samuel de Champlain nel 1610 a vivere assieme agli Huroni per imparare la loro lingua e le loro tradizioni. Diventò così guida per Champlain e fu il primo europeo a mettere piede nell'Ontario e nel Michigan. Fu inoltre il primo a scoprire la regione dei Grandi Laghi. Di ritorno a Quebec, fu torturato dagli Irochesi.

Champlain e i gesuiti criticavano spesso l'adozione dei costumi Huroni da parte di Brûlé, nonché il suo commercio di pellicce con i nativi al di fuori del controllo delle autorità. Negli anni Venti Brûlé lasciò Quebec per vivere assieme ai pellerossa. Venne imprigionato per un anno a Quebec, in quel periodo insegnò ai gesuiti la lingua Hurone, e poi rimandato in Europa, con la proibizione di ritornare in America. Fu portato in Inghilterra e, nell'occasione, aiutò gli inglesi a conquistare Quebec nel 1629.

Ritornato nel Nordamerica Brûlé continuò a vivere con i nativi facendo da interprete nei rapporti commerciali tra francesi ed indiani. Morto in circostanze poco chiare, circolano molte versioni sulla sua morte. Si pensa che fu ucciso da una tribù Hurone.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità LCCN: n87873904