Émile Brugsch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Émile Brugsch (Berlino, 24 febbraio 1842Nizza, 14 gennaio 1930) è stato un egittologo e archeologo tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È noto per essere l'ufficiale che "evacuò" le mummie della tomba DB320 di Deir el-Bahri nel 1881, e per essere stato aiutante curatore del museo di Bulaq, quello che oggi è diventato il museo di antichità egiziane di Il Cairo.[1]

Brugsch aiutò anche lo scrittore ed occultista Aleister Crowley nel 1904, nella traduzione della stele di Revealing. La stele e la sua traduzione divennero parte integrante del The Book of the Law scritto dallo stesso Crowley, e la base per le sue scoperte delle pratiche filosofiche e religiose di Thelema.

Grazie alla sua fama, Emile Brugsch è apparso anche come personaggio in più di un film, tra cui La mummia.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Biografia
  2. ^ Scheda del personaggio su IMDB

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 27353725 LCCN: n82015594