Èduard Džabeevič Kokojty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Èduard Džabeevič Kokojty

Èduard Džabeevič Kokojty (in osseto: Кокойты Джабейы фырт Эдуард, in russo: Эдуа́рд Джабе́евич Коко́йты; il cognome è anche trascritto come Kokoyty o Kokoiti oppure, con una versione russificata, Kokoyev) (Tskhinvali, 31 ottobre 1964) è un politico georgiano, attuale Presidente dell'Ossezia del Sud, una repubblica de facto indipendente (riconosciuta internazionalmente dalla Russia). Attualmente è un territorio a status conteso: la repubblica ha proclamato l'indipendenza ma, de iure, è una provincia autonoma all'interno della Georgia.

Nato nel 1964, Kokojty è un ex membro e campione dell'ex nazionale di lotta libera dell'Unione Sovietica. Prima del 1989, fu Primo Segretario del ramo di Tskhinvali del Komsomol, la Lega dei Giovani Comunisti. Si spostò a Mosca nel 1992, dove divenne uomo d'affari dopo aver preso confidenza con il capitalismo, prima di spostarsi nell'Ossezia del Sud nel 2001.

Fu eletto all'età di 38 anni con una larga maggioranza alle elezioni presidenziali del novembre-dicembre 2001. Al primo turno delle elezioni, il 18 novembre, raccolse il 45% dei voti, mentre Stanislav Kochiev il 24%, e l'allora Presidente Ljudvig Čibirov il 21%. Al secondo turno, tenutosi il 6 dicembre, ottenne il 53% dei voti contro il 40% di Stanislav Kochiev, ed entrò pertanto in carica il 18 dicembre 2001.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine dell'Onore e della Gloria di I Classe (Abcasia) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Onore e della Gloria di I Classe (Abcasia)
— 2006
Ordine della Repubblica (Transnistria) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Repubblica (Transnistria)
— 2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie