È l'amor che mi rovina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
È l'amor che mi rovina
Titolo originale È l'amor che mi rovina
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1951
Durata 98 min
Colore B/N
Audio mono
Rapporto 1,37 : 1
Genere commedia, spionaggio, fantascienza
Regia Mario Soldati
Soggetto Enrico Blasi, Mario Monicelli, Steno, Bernardino Zapponi
Sceneggiatura Enrico Blasi, Mario Monicelli, Steno, Bernardino Zapponi
Produttore Niccolò Theodoli
Casa di produzione Industrie Cinematografiche Sociali
Fotografia Mario Montuori
Montaggio Roberto Cinquini
Musiche Mario Nascimbene
Trucco Amato Garbini
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

È l'amor che mi rovina è un film del 1951, diretto da Mario Soldati. È una commedia precorritrice del filone fanta-spionistico interpretata da Walter Chiari e Lucia Bosè.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

« Brillantemente diretto da Mario Soldati, il film è una piacevole commedia fantaspionistica ante litteram che si giova di un cast molto affiatato nel quale primeggiano Walter Chiari e l'affascinante Lucia Bosè. Eduardo Ciannelli, celebre villain del cinema americano, fornisce una colorita interpretazione nel ruolo del capo dei cospiratori. »
(Fantafilm[1])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bruno Lattanzi e Fabio De Angelis (a cura di), È l'amor che mi rovina in Fantafilm. URL consultato il 5 aprile 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema